Protezione civile

In occasione degli eventi calamitosi avvenuti negli ultimi decenni nel nostro paese, la Misericordia di Cascina è sempre stata impegnata con i suoi confratelli, fin dalle prime ore di emergenza: dal terremoto del Friuli, a quello dell’Irpinia fino ad arrivare alle calamità più recenti. All’interno della nostra confraternita, nel corso degli anni, si sono sviluppate sempre più numerose le iniziative legate alla attività di Protezione Civile.

Fin dai primi anni ottanta, si è formato un gruppo O.S.E. (Organizzazione Servizi di Emergenza) con il quale autonomamente la Misericordia di Cascina portava aiuto e conforto alle popolazioni bisognose. Poi attraverso una struttura confederale più efficiente, sono stati organizzati gruppi di protezione civile all’interno di tutte le confraternite di Misericordia.

Il gruppo di Protezione Civile della nostra Associazione, grazie anche all’elevato numero di volontari che prestano il loro servizio, ispirandosi ai principi fondamentali della nostra confraternita, adempie al compito di portare aiuto ai bisognosi attraverso l’assistenza sanitaria e sociale, là dove eventi calamitosi creano situazioni difficili alle quali le risorse locali non riescono a far fronte. Il gruppo di protezione civile è capace di operare sia autonomamente che integrandosi con le altre confraternite della Confederazione delle Misericordie d’Italia.

Il gruppo ha preso parte a numerose operazioni di soccorso ed assistenza, come l’emergenza Albanesi del 1991, l’alluvione in Piemonte, l’alluvione in Versilia nel 1996, il terremoto in Umbria e Marche del 1997, in Albania nel 1999 al campo profughi di Rushbull e molte altre piccole emergenze verificatesi nel frattempo.

Costante è l’attività di formazione che si svolge attraverso corsi specifici e la partecipazione a numerose esercitazioni di vario livello come Concerto ’97, ’98,…sino a quella di Siena 2001.

Il gruppo ha in dotazione un veicolo Toyota classificato “Y” perché equipaggiato con materiale di prima necessità per arrivare in posti resi impervi dalle calamità, un autospurgo da 3500 litri, un generatore, due tende, ed un pulmino per il trasporto persone. Nel suo complesso l’organizzazione di protezione civile della nostra Associazione è forte di circa quaranta confratelli preparati oltre ad un folto gruppo di junior (14-18 anni) che si stanno preparando con entusiasmo per prestare il loro servizio in occasione di eventuali altre calamità. Tutto ciò per far sì che si possa portare un aiuto concreto e tempestivo là dove vi sia una situazione critica, augurandoci comunque che ciò non accada mai.

Gallery

logo

Sostieni la Misericordia di Cascina

Il tuo contributo per noi è importante. Ecco tutti i modi per sostenerci:
Usando il nostro sito, acconsenti l’uso dei cookie in accordo con la nostra politica su di essi. Scorrendo questa pagina o cliccando sul pulsante “acconsento” di questo banner, acconsenti automaticamente al loro utilizzo.  Leggi l’informativa.